sabato 31 dicembre 2011

Ciao 2011

Caro 2012,
ti aspetto con ansia. So che sarai un anno particolare, pieno di sorpese, avventure, nuovi amici e tanto amore e salute.

Non hai scelta, ho deciso cosi' e cosi' sara'.

Auguro a tutti una fine dell'anno spumeggiante, spero di rivedervi presto e spesso nell'anno nuovo.

Auguri!


sabato 24 dicembre 2011

Welcome back to facebook


Questo e' il messaggio che ho trovato nella mia posta poco fa!!

The Facebook account associated with k.khatib@gmail.com was recently reactivated.

If you were not the one who reactivated this account, please visit our Help Centre (
http://www.facebook.com/help/?topic=security).

Thanks,
The Facebook Team


Ho subito pensato ad una fregatura. Appena clicco sul link, mi scarico virus. Cosi' chiedo a mamma se puo’ controllare dal suo account la mia (mancata) presenza. E  ragazzi...c’ero!!!! Incubo!!! Qualcuno ha “hacked” il mio account. Ma come si fa?!!! Cosi’ vai, stai 20 minuti su fb per rimpossessarti del tuo profilo e per poi ridisattivarlo. Ma perche’ cavolo non si puo’ eliminare del tutto????

Buon natale!

mercoledì 21 dicembre 2011

Scadenze scadenze scadenze


Il mio lavoro e' praticamente fatto di scadenze. Una dopo l'altra. Anche quano ero studente, c'erano molte scadenze.
Ora che ci penso anche la mia quotidianeita' e piena di scadenze:
Bollette, rate, affitto, carte di credito...amori, amicizie.... Forse la vita andrebbe chiamata la Scadenza!

Comunuqe questo post aveva uno scopo preciso, e cioe' riportare una frase – brillante a mio parere- che ha detto il mio giovane collega oggi, per alleviare la mia frustrazione e stress da scadenza di uno dei miei progetti Europei:

" Everything will be fine – we are changing the face of European legislation, one Excel graph at a time"

Vabbo’, torno alla mia scadenza J


mercoledì 14 dicembre 2011

toc toc c'e' nessuno?

Sono sparita, ma sono viva e  vegeta. E' un periodo di riflessione e di cambiamenti....lenti ma cambiamenti rimangono.


martedì 15 novembre 2011

venerdì 11 novembre 2011

Inaspettato

Oggi, ho ricevuto un messaggio di auguri da una persona molto cara che non sentivo da tanto. Forse, il regalo piu' bello.

Anche se non mi leggi, ti dico grazie. Ti voglio bene.

11/11/11

Ore 11:11 (Ore inglesi)

E anche quest'anno e' passato.... 

martedì 1 novembre 2011

Una donna ha bussato alla mia porta

...dice di essere una vicina, e che e' in imbarazzo a chiederlo, ma ha da dare i soldi al taxi e non ha una lira con se. Fa l'infermiera nottura.

Le dico che non ho soldi e la lascio andare via.

Chiudendo la porta ho riflettuto: ma se davvero fosse stata la mia vicina che aveva davvero bisogno di moneta? e se fossi stata io nella sua situazione e fossi andata dai vicini?

La chiamo, e le do le uniche 10 sterline che avevo, che cmq non le bastavano perche' gliene servono 18...ma lei le prende.

Vi tengo aggiornati. Non so se ho fatto una buona azione, o se mi sono fatta fregare 10 sterline....bah

(credo che mi abbia fregato....)

sabato 1 ottobre 2011

Meglio senza patente

Quando giravo in moto con il foglio rosa erano tutti cosi' gentili....

Per la cronaca, io sono una motociclista prudente, non sorpasso quasi mai (direte, cosa ti serve la moto se rimani nel traffico...bah), che usa le frecce, va piano (forse troppo) fa passare i pedoni...ecc ecc..

Oggi il mio meccanico mi toglie la famigerata L dalla moto (l'equivalente della P di principiante in Italia), anzi due: quella davanti e quella di dietro. Dopo aver conseguito la (ormai) famosa patente posso farne a meno.

Morale della favola, un autista mi ha gridato di tutto che non potevo svoltare a destra (dove non c'era nessuno segno che lo impediva) e due ciclisti del cac**** mi hanno mandata a quel paese urlandomi di tutto per paura che li avrei investiti, quando invece li avevo visti, messo la freccia che avrei parcheggiato e non li ho minimamente sfiorati e non ci ero vicina....

Quando avevo la L, erano tutti piu' gentili e cordiali. Ora sono tutti scorbutici e cafoni.....

mercoledì 28 settembre 2011

La figura dell'Otto

Chi ha la moto, o il motorino sa che per sostenere l'esame per la patente A bisogna fare due prove: una al chiuso: lo slalom, il corridoio, la frenata e la figura dell'otto, e una all'aperto: la prova su strada. la prova su strada non mi mette paura, dato che guido Scarlette, la mia HONDA XR da quasi un anno. La figura dell'8 invece, è il mio incubo!

Ieri sono atterrata a genova alle 13, alle 16 avevo una lezione di moto: la prima. Sono andata bene in strada, ma dell'otto neanche l'ombra. l'istruttore pareva disperato. Così mi ha consigliato di fare 2 lezioni anzichè una (prenotata) prima dell'esame.

Dopo la mia consueta lagna, al fidato amico Bari, ha deciso di portarmi in zona marina di sestri per esercitarmi con la vespa (anche se il mio esame è con moto con i cambi). Così ci ho dato giù di 8, ne ho fatti almeno venti (Santo subito).

Stamattina, lezione delle nove, abbiamo fatto solo 8....ero ancora disperata
Ore 11, seconda lezione della giornata, giro di prova per verificare il percorso di esame. Poi,  l'istruttore delle 11, il terzo in 2 giorni, era duro e severissimo ma cavolo se mi ha insegnato l'otto :)

Morale della favola: sono una neo patentata per moto sotto i 25 kw. Tra due anni diventa in automatico illimitata ma almeno per adesso, posso guidare Scarlett senza il simbolo L (Learner), e portare un passeggero.

Ce l'ho fatta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Ancora non ci credo. Ma ragazzi che stress!

domenica 25 settembre 2011

Ricapitoliamo

dove sono rimasta?

in queste 2 settimane ho fatto 100 cose, tanto per cambiare. Sono stata  Bruxelles un paio di volte per lavoro e ho visto le mie donne e la mia  nipotina che sta crescendo alla velocita' della luce (tema rilevante questi giorni!)

tipica giornata lavorativa di bruxelles

4.30 sveglia
5.30 taxi
6.20 eurostar
9.40 (locali) trasporti brussellesi per arrivare in ufficio
10-13 lavoro in ufficio
13- 14 pranzo con qualche amico o ex collega
14.30-17.30 riunioni con i clienti
corsa in ufficio per problemi last minutes!
19 le mie donne!!!

gli orari Londinesi non ve li cito neanche, da far rabbrividire, bisogna cambiar vita!!


Ieri pero' ho passato una giornata piacevolissima:
Mattino: un po' di lavoro (non si poteva evitare)
Tardi pomeriggio: drinks con un amico di Couch Surfing che mi aiuta con la moto (la settimana prossima ho l'esame)
Sera: incontro con il mio carissimo amico Giordano Anan, che lo vedo ogni tanto quanto passa da londra in ritorno dal suo corso a Warwick.
Tarda serata: musica e drinks con una couchsurfer Danese

Le prossime settimane daranno un delirio,spero di poter aggiornare i miei pochi ma cari lettori

Smack smack

domenica 28 agosto 2011

Sono di nuovo in partenza

Oggi lascio il bel paese (sigh) e mi prende male.

Qualcuno ha sentito di qualche sciopero di piloti, aeroporti, ecc ecc?

giovedì 25 agosto 2011

Ingredienti per una settimana in Liguria


  • Una vespa 150cc Color Blu
  • Amico fidato che guida la vespa e fa spola da casa di Kamilah alla spiaggia (e la sopporta pure, lei in cambio lo fa ridere, e innervosire...ogni tanto)
  • Mini vestitini, che coprono a malapena il derier....
  • Casco, vecchissimo
  • Occhiali da sole
  • Tanta acqua (ci sono 38 gradi), e birra
  • Dopo sole
  • Focaccia
  • Tabacco, cartine e filtrini
  • Tanta pazienza (quella dell'amico....ovvio)



domenica 21 agosto 2011

Come iniziare bene una giornata a Londra

Location: Bishop Gate, Liverpool Street. Londra.

Ore 6.50 - una Kamilah sveglia a malapena, capelli arruffati, zero trucco, tabacco, cartine e filtrini in mano.

Ore 6.51 2 ragazzi Italiani le passano accanto.

Ragazzo 1 (rivolgendosi all'amico, ma guardando Kamilah): "E' proprio vero le donne Italiane sono le piu' belle al mondo."

Kamilah (intenta a rollare), sorride.

Ragazzo 2 (rivolgendosi all'amico): " Hai ragione". Poi si gira verso Kamilah! Tu tieni alta la bandiera dell'Italia nel mondo! Grazie!!

(per cosi' poco?)

Kamilah (non potendoli più ignorare, e un pochino lusingata): "Grazie, ma mica ce l'ho scritto sulla fronte che sono Italiana, no?"

Ragazzo 1: "La bellezza Italiana si riconosce! Di dove sei?"

Kamilah: "di Genova"

Ragazzo 1: "Ah...pensavo fossi un po' più mediterranea"

Silenzio.

Ore 6.58 Kamilah sorride e saluta. Il suo bus per Stansted e' arrivato.

Morale della storia1: io non mi pettino più, non mi trucco più, e campeggio a Liverpool street.
Morale della storia 2:  Genova, apparentemente, non e' abbastanza Mediterranea (Glom!)
 

mercoledì 17 agosto 2011

Terza lezione

Ho da poco terminato la mia terza lezione di Oud. Per chi non lo conoscesse l'Oud e' un bellissimo ed antico strumento Arabo con tante (troppe) belle corde e zero (zero!) tastatura.

Mi sono sempre chiesta se fossi portata per la musica. Non sono cresciuta in una famiglia di artisti,  o portati per la musica, anche se da bambina di musica se ne sentiva molta in casa, soprattutto quella di Um Kalthoum e altri aristi Classici Arabi che o li adori o li detesti (proprio come il marmite inglese). Da piccola ho preso alcune lezioni di piano, ma poi ho lasciato perdere, ero troppo occupata con lo sudio e la pallavolo. Ho suonato la fisarmonica (incredibile ma vero!) per alcuni anni a scuola, quando al mattino intonavo le note del Salam el Malaki (l'Inno Nazionale Giordano) e altre canzioni Nazionaliste, dopo l'alzabandiera mattutino (in Giordania vigono ancora vecchie tradizioni ........percio' quando suonava la campana, una bambina dalla soave voce recitava qualche Ayat del Corano, seguito dall'alzabandiera, poi canzone nazionale, e infine esercizi fisici...bei tempi).

In realta', ho sempre desiderato imparare a suonare la chitarra, un po' perche' mi piace il suono e un po' perche' fa figo (il connubio moto e chitarra ha sempre solleticato i miei desideri).  Per mancanza di tempo, denaro, occasione...etc non ho mai fatto piu' di tanto per avverare questo desiderio.

Fatto sta che questa estate a Creta ho rincontrato Mahi, la mia carissima amica Greca che insegna inglese sull'isola. Mahi suona la chitarra e fa parte di un gruppo musicale che propone canzoni da tutto il mondo. Il gruppo canta vecchie canzoni popolari Spagnole, Italiane, Francesi, Greche...Talvolta (credo con un altro gruppo pero') si esibisce anche in canti di Rebetiko.

Durante la mia breve vacanza, Mahi mi ha chiesto di insegnarle una canzone araba cosi' da aggiungere al Repertoir delle sue canzoni. Voleva una canzone semplice, ma tradizionale, dal contenuto forte. Quale canzone migliore di "Montasiba al-qamati amshi". E' una bellissima canzone della resistenza palestinese cantata dal grande Marcel Khalife. Il titolo significa: Cammino eretto (Credo che il caro Bari, che ha passato con me una settimana a Creta, la odi da quante volte l'abbia sentita, non ho cantato altro per giorni!). Ricordo ancora con affetto mia sorella , quando a scuola- avra' avuto tra i 5-7 anni-  la incitavano (o stuzzicavano) a cantarla e ascoltavano increduli (negli anni 80 in Giordania, non andavi in giro a cantare canzoni rivoluzionarie Palestinesi, mia sorella invece non doveva neanche essere troppo pregata, lei cantava, e la cantava bene!).

Cosi' lusingata da questa mia nuova responsabilita' ho insegnato a Mahi la canzone, e piano piano, ora dopo ora (non scherzavo quando ho detto che Bari ormai detesta la canzone)  l'ha memorizzata ed eseguita a meraviglia.

La dedizione, l'interesse e la passione di Mahi mi ha ispirato tantissimo. Ho sentito il desiderio di poter suonare per lei. Infatti la canzone originale e' accompagnata dalle note dell' Oud. Ho sentito un prurito alle mani. Le dita volevano saper titillare le corde di tale strumento. Per onorare l'impegno della mia amica; lei impara una canzone per molto importante e nella mia difficilissima lingua, il meno che possa fare e' accompagnarla (un giorno) musicalmente.

Cosi' appena tornata a Londra, e dopo una breve ricerca su Google, ho scovato Soufian. Il mio dolcissimo e talentoso insegnante Marocchino, che ha lasciato la carriera in banca per seguire la sua passione, il Oud!

Dopo la prima lezione, ho intuito la ragione per la quale non mi sono mai messa alla prova con la musica. Era la paura di confrontarmi con la dura realta' che io non sono portata. Questa e' stata la  mia prima sensazione. Tutte quello corde... il bisogno di coordinare le due mani ... tenere il ritmo: Oddio!!  non c'e' speranza.

Oggi, alla mia terza lezione, ho avuto una piacevole sorpresa. Ho avuto da ricredermi, forse c'e' speranza. Intendiamoci, non diventero' mai la versione femminilie di Farid Al Atrash (il Re del'Oud), ma oggi ho realizzato che non sono poi cosi' negata come temevo o come ho creduto dopo la prima lezione. No, forse (dico forse) con impegno e pazienza, forse, imparero' a muovere con destrezza le dita intorno a queste, non poi cosi' tanto temibili, corde. Forse potro' un giorno coronare il sogno di accompagnare con l'Oud, la mia cara Mahi.

Marcel Khalifeh - Montasiba Al Qamati Amshi (Upright I walk) 
Muntasibaal Qamati Amshi Marfu3al Hamati Amshi (Upright I walk, with my head raised I walk)
Muntasibaal Qamati Amshi Marfu3al Hamati Amshi (Upright I walk, with my head raised I walk)

Fi Kaffi Qasfatu Zaitunen Wa 3ala Katifi Na3shi (in my hands I  hold a handful of olives, and on my back I carry my coffin)
Wa ana Amshi Wa Ana Amshi Wa Ana Amshi  Wa Ana Wa Ana Wa Ana Amshi (and I walk, and I walk and I walk and I and I and I walk)

Muntasibaal Qamati Amshi Marfu3al Hamati Amshi (Upright I walk, with my head raised I walk)
Muntasibaal Qamati Amshi Marfu3al Hamati Amshi (Upright I walk, with my head raised I walk)

Fi Kaffi Qasfatu Zaitunen Wa 3ala Katifi Na3shi (in my hands I  hold a handful of olives, and on my back I carry my coffin)
Wa ana Amshi Wa Ana Amshi Wa Ana Amshi  Wa Ana Wa Ana Wa Ana Amshi (and I walk, and I walk and I walk and I and I and I walk)

Qalbi Qamaron Ahmar, Qalbi Bustan (My heart is a red moon, my heart is a garden)
Fihi Fihil 3ausaj, Fihirraihan (it has boxthorn-a plant- it has basilic)

Qalbi Qamaron Ahmar, Qalbi Bustan (My heart is a red moon, my heart is a garden)
Fihi Fihil 3ausaj, Fihirraihan (it has boxthorn-a plant- it has basilic)

Shafataia Sama'on Tumter (my lips are a rianing sky)
Naran Hinan Hobban Ahiaaaan (sometimes fire and sometimes love)

Shafataia Sama'on Tumter (my lips are a rianing sky)
Naran Hinan Hobban Ahiaaaan (sometimes fire and sometimes love)

Fi Kaffi Qasfatu Zaitunen Wa 3ala Katifi Na3shi (in my hands I  hold a handful of olives, and on my back I carry my coffin)
Wa ana Amshi Wa Ana Amshi Wa Ana Amshi  Wa Ana Wa Ana Wa Ana Amshi (and I walk, and I walk and I walk and I and I and I walk)

Muntasibaal Qamati Amshi Marfu3al Hamati Amshi (Upright I walk, with my head raised I walk)
Muntasibaal Qamati Amshi Marfu3al Hamati Amshi (Upright I walk, with my head raised I walk)


martedì 16 agosto 2011

Past

is a good place to vist ... nevertheless, not a good place to stay



Mia moglie e' tornata!

La mia Clarette e' tornata, dalla sua luna di miele. Anche se solo per una sera (domani riparte per lavoro). Quanto mi e' mancata!  Anche sei inveisco contro di lei per il suo disordine ;) infondo tale disordine mi piace. La casa non e' la stessa senza di lei.

Welcome home my darling!

Meritata

- La cena -
Spaghetti con aglio, acciughe e olive (chissa' da quando erano in quel frigo), accompagnati da bicchiere di Vermentino di Sardegna.

Ho stappato la bottiglia che ho portato da Olbia, e tenevo per qualche occasione speciale. Ma ultimamente non ce ne sono state. Cosi' dopo una giornata lunga, eccomi qui. Con la compagnia di me stessa, che ogni tanto non mi dispiace, e mi sono detta "perché no?" Kamilah mi e' mancata, e' un po' che non ci parlo, sono sempre di corsa, prima questo, poi quello, poi una scadenza, poi l'altra, e qui e qua, e su e giu'....


Comunque, lo sento...aleggia nell'aria un profumo di cambiamento e di rinnovo.

lunedì 15 agosto 2011

Colazione da campione

Frullato di banana, Ghallayet bandorah (vi spiego presto) e pane


e si parte! un'altra giornata e' appena iniziata

domenica 14 agosto 2011

Vorrei

...tornare ad essere  la guerriera di sempre.
...amarmi un po' di piu'
... saper dir di no
...avere il coraggio di lasciare tutto e seguire il mio istinto
...poter fare di piu' per i bambini palestinesi, e muovermi anziche' solo commuovermi vedendo e leggendo le  loro notizie
...viaggiare, viaggiare e viaggare ancora,e fare di tutto il mondo la mia casa
...saper perdonare, dimenticare e cancellare


Che bisogno c'e' di comprare nei negozi? Car Boots, che fantastica (ri)scoperta

Vi ho parlato in precedenza dei car boot markets (anche conosciuti come flee markets o mercatini dell'usato).

Verso le 11.3 sono andata a prendere un caffè, in un delizioso baretto di Dalston (Tina we salute you) con la mia amica ungherese Kristina (qua vedrete alcune delle sue stupende creazioni).

Dopo un po' di dovuti aggiornamenti siamo andate al car boot market  presso la scuola Princess Mary (vedi post precedente).

Allora ecco la lista dei miei acquisti (tutti in ottime condizioni):
1) vestito che si allaccia: costo: £2.5 (bellissimo!!)
2) vestito viola altezza ginocchia, con cintura: £5 (nuovissimo!)
3) vestito floreale alla zingara: £3 (necessita qualche lavoretto, ma carinissimo)
4) stiletto nuovo di zecca di vernice rossa: £4 (al momento ne ho solo uno, l''altro me lo deve portare la tipa che se lo era dimenticato a casa, speriamo bene ;)
3) N.3 giacchettine di cotone: costo totale £3

Costo totale del mio shopping £17.50!!!!  (veramente 18, dato che ho comprato una borsetta bellina al costo di £.50)

Sono soddisfattissima dei miei acquisti, e credo che non comprerò mai più in un negozio a meno che non sia veramente necessario come un completo per il lavoro, o un'occasione speciale.

Ho scattato alcune foto dei miei acquisti....le scarico presto!

martedì 9 agosto 2011

Casini a Londra - II

Buona sera dalla citta' impazzita. Sono a casa, ci sono stata tutto il giorno per lavorare in santa pace. Sono uscita verso le 16 per passare dal medico. Ho trovato le strade deserte, i negozi con le serrande chiuse, con solo la porta di servizio aperta, ma pronti a chiudere tutto in caso di pericolo. Sembrava una scena del far west, prima della  sparatoria.


Sono andata alla clinica, che dista pochi minuti da casa, anche se avevo ricevuto un sms comunicandomi che l'appuntamento era cancellato e che avrei dovuto prenotare di nuovo. Non riuscendo a prendere la linea, ho deciso di fare comunque una passeggiata. Al mio  arrivo,  ho trovato lo staff medico che chiudeva tutto.  Tutti a casa. "Ci sono casini e violenze a pochi isolati e non e' sicuro, passi domattina".


Amen me ne ritorno a casa, incredula ancora della situazione. Giulia la mia collega mi ha appena scritto che hanno chiuso Old Street, dove lavoriamo, ed e' corsa a casa.


Domani mi sa che vado in ufficio a piedi. non corro il rischio di portare Scarlett in Centro. 
Stay tuned....



صبر و تين

non e' un messaggio in codice.....

lunedì 8 agosto 2011

Casini a Londra

Cosa sta succedendo nella mia città? Non ci capisco nulla. So solo che ci sono casini dappertutto, specialmente vicino a casa mia nella zona est.

Voi ci avete capito qualcosa? C'e' stata un'esplosione di violenza inarrestabile che si sta espandendo a vista d'occhio. Domani lavoro da casa, siamo pazzi!

sabato 6 agosto 2011

Pillola dalla Grecia (1)

Lo scorso Giugno ho passato due settimane bellissime in Grecia. Sarei dovuta andare da sola, ma poi come per magia sono spuntati due amici che si sono offerti come compagni di viaggio. Grazie a loro ho vissuto delle belissime avventure e ho riso fino ad avere i crampi allo stomaco.

Le prime due settimane le ho passate con la mia amica e collega d'ufficio Louise (con lei appena arrivate a  Agios Pavlos):


Insieme abbiamo visitato delle spiagge stupende, bevuto fiumi di Raki (nonostante le parole di Louise dopo il primo sorso furono:"non berrò questo schifo mai e poi mai!), e danzato su note di bellissime canzoni di cui ignoravamo il significato....

A meta' vacanza, prima che mi abbandonasse Louise ho rincontrato nel piccolo paesino di Chania, Mahi, una cara e vecchia amica Greca con la quale ho studiato all'universita' di Essex ben 10 anni fa. Nonostante l'ultimo incontro risalisse al 2006, era come se ci fossimo viste la sera prima:

Con Mahi ne ho combinate di tutti i colori. Una sera ad una festa del paese, mi sono ritrovata a ballare la danza del ventre con l'accompagnamento di un ragazzino Rom che suonava il tamburo in maniera cosi' divina, che le mie gambe e fianchi non hanno resistito. All'inizio infatti ho respinto gli insistenti inviti di Mahi a ballare (dato che ad Essex ci divertivamo a ballare la danza del ventre nelle nostre stanze), ma poi non ce l'ho fatta più!  Ho chiuso gli occhi e mi sono fatta trasportare da quelle note, non curante degli sguardi, applausi e battiti di mani che tenevano il ritmo del giovane col tamburo. Ragazzi! Da quel momento in poi sono diventata l'amica di tutto il paese. Mi ricordano come la forestiera Italo-Arabo che balla la danza del ventre. Vi dico solo che 10 minuto dopo il ragazzo e' tornato per fare un assolo con me: noi due insieme. Lui con il tamburo in ginocchio e io li che ballavo (e non avevo neanche bevuto!!!)

Quante cose che abbiamo fatto insieme poi: siamo state in tenda al mare (il primo campeggio della mia vita in una spiaggia gremita di Cedri),  ho assistito al suo concerto e le prove che lo hanno preceduto, ho cucinato per l'occasione, abbiamo nuotato in acque color corallo, parlato fino a tarda notte di amori passati e progetti futuri, fatto nuovi amici e bevuto fiumi di Raki.....

Fine della prima puntata. Vi racconterò il resto di questa e di altre avventure presto. Stay tuned! ;) In tanto eccovi ancora alcune foto:





martedì 2 agosto 2011

Assenza

Ben due mesi d'assenza. Ragazzi!!

Quante cose ho fatto in questi due mesi, quanti posti ho visitato, quante persone ho conosciuto....

Allora  vi ho lasciato che ero in partenza per la Grecia doveho passato 2 settimane bellissime. Ne ho da raccontarvene....e prima o poi lo faro', mettendo anche alcune foto dei momenti piu' belli. Ho rivisto una vecchia amica, Mahi, che mi ha fatto conoscere un numero di persone nuove, gentili e cordiali.

Dopo sono stata in Sardegna, con mamma e sorella. 9 giorni che sono volati. Con tanto mare, sole, vento e sabbia (tanto vento e tanta sabbia). Mi dispiace non aver avuto l'occasione di incontrare alcune persone che avrei voluto vedere ma tra una cosa e l'altra e le distanza, e' stato difficile.

Comunque ho vissuto parecchie avventure che spero di condividere con i miei pochi (ma buoni) lettori al più presto.

Al momento, Claire ed io ospitiamo un amico che viene dalla Giordania. Mohammed, un giornalista di Amman. Che strano avere un uomo per casa. Non ci siamo abituate. E pover'uomo. Lo stiamo mettendo alla prova. Sembra di essere nella casa di due camioniste e non di due donne moderne e istruite.....

Ve ne racconterò delle belle.
Per ora vado a nanna. Un pensiero va alle mie donne che in questi giorni si stanno "sussando" le mie lamentele sentimentali....Vi voglio bene!
Smack

giovedì 2 giugno 2011

Nostra Signora del Lamento

Ha fatto le valigie (o meglio lo zaino), e domani dopo il lavoro parte. Destinazione Monte Olimpo, dove gli Dei le offriranno una vacanza relax. Niente yogurt scaduti a colazione, dato che ultimamente il suo livello di acidità ha raggiunto livelli insostenibili (per lei e per gli altri). Si dedicherà alla meditazione, allo Zen, al Chi, al qui quo qua... metterà la testa sott'acqua e se non annega  penserà all'infinito, al domani, al futuro.

Vi saluto, stacco il cellulare, stacco anche la testa e ci vediamo fra 2 settimane...

giovedì 26 maggio 2011

In partenza-Denmark, here i come!

Ragazzi vi saluto. Fra poche ore vado a Copenhagen con Sara!!

Ho ancora da lavorare un paio di orette prima di fare valigia, doccia e poi via. Ci risentiamo martedi'!

domenica 15 maggio 2011

Rigenerata

Sono appena tornata da un week end indimenticabile a Colonia/Wuppertal. Atterrata Venerdì mi passa a prendere il mitico Mauro con la sua fiammante Alfa Romeo Nera. Durante il viaggio ci aggiorniamo sulle nostre rispettive news e celebriamo il grande Grifone. Nel frattempo mi porta da Sibylla che ci offre un birretta.

Sabato sveglia alle 9 e alle 12 inizia la festa!! Si, il housewarming party ha inizio alle 12, con gente che va e che viene. Ho scoperto che per tradizione in Germania quando si va a tale festa (cioè' la festa per la casa nuova), si porta ai padroni di casa del pane e del sale (come a capodanno noi mangiamo le lenticchie che portano soldi, loro portano il pane come augurio che in quella casa non ci sia mai fame, mentre il sale per dare sapore alla vita-quante cose che s'imparano viaggiando ragazzi, le tradizioni in giro per il mondo sono davvero interessanti).

La giornata si protrae tra musica, cibo, fiumi di birra (siamo in Germani eh!) e EUROVISION!! (Non posso ancora credere che l'Azerbaijan abbia vinto, era la canzone peggiore!!). Poi arriva una cara amica 'Annette', che non vedevo dal carnevale di Colonia, belin me sentivo a casa.

La serata prosegue, e  alle 2 del mattino si va a ballare. Ragazzi, non sono dove ho recuperato le energie, ma ero in formissima. Alle 4.30 si torna a casa distrutti! Io mi cucco il materasso più figo, Annette dorme già, Billa e Carsten si buttano sul piumino che in camera loro c'è un'amica col suo bimbo e sogni d'oro!

Stamattina giretto per la fiera del paese dove si mangia Curry Wurst (una delizia!) prima di andare verso le 17 alla stazione a prendere il treno per l'aeroporto, dove mi passa a salutare un'altra amica (Azani). Un saluto al volo e poi casa!

Che bellissimo week end! Grazie Mauro, Billa, Carsten, Azani e tutti i nuovi amici!! e a prestissimo spero!

martedì 10 maggio 2011

Qualcuno conosce Riccardo di Girolamo?

Io no, ma penso  "forse" lui conosca me...almeno sua moglie lo crede.

Tutto ebbe inizio ieri al mio ritorno dal lavoro. Trovo 2 chiamate perse,  da un numero bloccato, sul mio cellulare italiano che lascio a casa e uso come sveglia. Verso le 22,  suona il cel, rispondo ma sento solo l'eco della mia voce. Nessuno che dica qualcosa dall'altro capo. Boh....riaggancio.

Il telefono squilla di nuovo, e si ripete l'episodio sempre con il numero bloccato. Nessuno fiata....boh.

Dieci minuti più tardi, squilla il telefono questa volta appare un numero Italiano. Rispondo e silenzio. Poi il cel suona e risuona ma decido che ormai amen non ne ho più voglia. Ma la curiosità prude cosi' da skype chiamo il numero Italiano, qualcuno accetta la chiamata ma nessuno che fiata.....

Cosi' con le mie teorie di cospirazione in testa, ho pensato che fosse qualche ex che ha deciso di rompere le scatole e aprire delle pagine già chiuse. Pertanto chiedo al fidato amico Mauro e a mia sorella di chiamare il numero e investigare. Per un motivo o per l'altro nessuno dei due riesce nell'intento e non chiamano il numero, cosa che poi si e' rivelata positiva.

Stasera torno a casa e idem, trovo 2 chiamate perse, da un numero bloccato. A questo punto chiedo a Claire di chiamare dal suo cel inglese. Alla seconda prova qualcuno risponde. Una donna (e cosi vanno in fumo le mie teorie sugli ex...).  Prendo il mano il cel chiedo chi parla e inizia un ping pong di "chi sei tu, no chi sei tu, mi hai chiamato tu, no mi hai chiamato tu"... ecc...

Morale della favola, questa povera ragazza e mamma di un bambino, che sentivo piangere nel sottofondo, ha trovato nel portafogli (che usava 2 anni fa) del marito "Riccardo Di Girolamo" un foglio di carta (cito: "scritto da mano femminile") con sopra il mio nome (cito: scritto Kamilah) e il mio numero di cellulare (azz!). Io rimango basita perche':

a) non so chi sia questo Riccardo di Girolamo
b) mi chiedo che cavolo ci facesse il mio nome con il mio numero privato nel suo portafogli.

Da quel poco che ho potuto arguire dalla ragazza, il famoso Roccardo e' di Napoli, ma ha lovorato a Genova in un cantiere.

La ragazza chiama ancora due volte, sull'orlo della disperazione pregandomi di darle spiegazioni alle quali non ho saputo/potuto fornire soddisfacenti risposte, semplicemente perché io sto Riccardo (!) non lo conosco.... e intanto io pago la chiamata....

Le ho consigliato di parlarne con lui, cosa che ha fatto ottenendo ben poco....le ho anche suggerito di chiamarmi quando fosse con lui, ma poi a che scopo?


Questa e' la mia storia. Quasi surreale....questo Riccardo rimane uno sconosciuto e forse non sapro' mai come il mio nome su un bigliettino di carta sia finito nel suo (vecchio) portafogli.


Perciò vi chiedo: qualcuno conosce Riccardo di Girolamo?

domenica 8 maggio 2011

Grande Grifone!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

2-1
grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!grazie Grifone!!!!

fantastico!! all'ultimo secondo!!! una partita da sogno!!!

grandeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!

e io che stavo per spengere il pc

Aspettando il derby

io sono al posto di partenza. Davanti al mio pc, pronta per mettermi al lavoro. Nel week end ho oziato, come si fa nei week end, ma adesso mi aspettano un paio, o poco piu', di orette di lavoro...cosi' per portarmi avanti.

Ma stasera c'e' il tanto aspettato Derby Genoa-Samp! ho la repubblica gia' aperta sulla pagina dello sport dato che non riesco a scaricare radio nostalgia....se qualcuno conosce un link utile faccia un colpo!

Buona partita a tutti e come sempre forza Grifone!

venerdì 6 maggio 2011

mi aspetta un week end del cavolo

ho un progetto che mi sta facendo dannare...il mio lavoro mi sta facendo dannare....

ma ci penso domani, so che lavorerò tutto il week end...ma mi metterò in condizione di rompere questo cerchio vizioso...lo so lo dico spesso....

e stasera Party! a casa di un'amica...almeno mi svago dai. Poi ieri ho rivisto a pranzo una carissima amica che mi ha riempito di energia positiva. Che bella cosa gli amici!

mercoledì 4 maggio 2011

Non ci sono con la testa

Ma davvero...

Per darvi un esempio ieri sera, corro via dall'ufficio per prendere Scarlett e volare in palestra. Metto la chiave, e il motore fa i capricci. Lo fa spesso quando e' freddo, ed e' solo questione di provare un paio di volte, che poi si avvia. Provo una volta, provo due...nisba. Chiamo il mio meccanico di fiducia a Genova (il caro Bari) che ascoltanto il rombo (o il mancato rombo) del motore mi dice che forse la batteria e' scarica.  Escludo questa ipotesi avendo cambiato la batteria da poco. Allora mi dice che sarà la valvoletta dell'aria, avendola lasciata tirata su durante un viaggio piu' lungo del solito (gli ho raccontato per filo e per segno cosa ho fatto l'ultima volta prima di aver spento il motore), forse ha causato la fuoriuscita della benzina dal motore. Cosi' mi suggerisce di inclinare la moto per far spurgare la benzina in eccesso. Missione impossibile vista la pesantezza del mezzo.

Cosi' decido di provarci l'indomani con l'aiuto di un collega, e me ne torno a piedi a casa saltando per di più la palestra... Stamattina, dopo aver convinto il collega, e fatto l'ambaradan richiesto dall'esperto Bari, ancora nisba: non esce nulla. Cosi', frustrata e quasi pronta a chiamare i rinforzi a pagamento, noto una  levetta rossa con il segno di accensione e la scrittoaENGINE (motore) che si appoggia beata sul manubrio destro. Per curiosità pigio il bottoncino ch fa scattare la levetta e la moto torna a ruggire.... morale della favola, il motore era spento! Solo che io quella levetta non l'ho mai toccata e chissà quale stronzo ci ha giocato....

Comunque stendo un velo pietoso sull'episodio imbarazzante di cui mi sono resa protagonista e stasera esco con un couchsurfer (in parole povere uno sconosciuto in visita a Londra che mi ha chiesto di vederci per una birra). Dopo aver passato una  piacevolissima serata (dove ho riso come mai), ci accingiamo a portare via le tende dal bar quando mi accorgo che mi hanno fregato la borsetta con dentro portafogli e chiavi. Siamo usciti un paio di volte a fumare ed ho pensato che me l'hanno presa in un momento. Ecco che la serata si chiude in bellezza: soldi, carte, patente, e chiavi di casa andati in fumo. Il cellulare lo avevo in tasca....

Corro dal barista che mi chiede dove siedevo, e mi suggerisce di chiedere al buttafuori. Ma io so che non ci sono speranze. Siamo a Londra Cristo(!), dove in tutti i bar ci sono decine di messaggi affissi ai muri con la scritta: "beware thieves and pick pocketters" (in pratica attenti ai ladri). Ormai ero sull'orlo del pianto, solo all'idea che la notte si sarebbe protratta all'infinito per chiamare i padroni, recuperare le chiavi, e poi la moto, le carte, i soldi, la patente....ecc quando il buttafuori, abbastanza infastidito, da questa idiota che si fa fregare la borsa esce fuori (dove ci sono le sedie fumatori) ravatta* per terra sotto le sedie e guarda cosa trova? LA MIA BORSA!!! Allora io gli salto addosso dalla gioia, e se Greg, il mio nuovo amico Couchsurfer, non pensava ancora io fossi matta beh adesso ha la conferma che sono matta, e svampita...

Ragazzi non so dove ho la testa, sto perdendo colpi...e questi sono solo 2 dei vari episodi che certificano la mia senilità (o demenza) precoce.... speriamo bene. So solo che in settimana torno al bar e porto un pensierino al buttafuori...

*Ravattare: termine Ligure che significa 'cercare'

venerdì 29 aprile 2011

periodo del cacchio

Purtroppo i miei post sono diventati molto sporadici, e lo diventeranno sempre di piu'

E' un periodo un bel po' incasinato ragazzi. Come molti sapete (credo tutti che leggete il mio blog) sono in Italia. E' stata (ed e' tott'ora) una permanenza un po' movimentata.

Domenica torno a Londra, e mi aspetta un periodo incasinato, tanto per cambiare. Sembro un disco rotto lo so....

Cmq, vi aggiorno presto anche perche' news ne ho sempre: adesso per esempio a genova, c'e' un amico di mia sorella in visita da Bi'ilin un paesino palestinese. Il 2 Maggio presentera' una mostra fotografica alla Libreria Berio.

scappo! ma a presto xx

sabato 16 aprile 2011

Rieccomi

Nonostante l'assenza: sono viva e vegeta!!

In queste ultime sttimane ho fatto molte cose alcune di cui non possa parlare sul blog :P ma ho fatto tante altre belle cose ma poco tempo a disposizione per condividerle!

Comunque, eccomi! Oggi finalmente un sabato che non lavoro, e mi dedico alla pulizia della casa e un po' a me. Tra poco mi preparo per il mercato, il bellissimo Broadway market. Mi incontro con un couchsufer canadese in visita a sua zia.

In serata cenetta con Claire da un "amico", vi terrò aggiornati.

Nelle scorse settimane ho fatto molto" ho rivisto Sibilla, la mia carissima amica di Colonia, sono stata un paio di volte a Bruxelles per lavoro e per il 40 compleanno di un amico. Sono anche stata ad un bel concerto di un Jazzista Libanese al Jazz Caffe' di Camden, e ho lavorato parecchio!

Mi sono iscritta in palestra (per l'ennesima volta) ma ci vado abbastanza regolarmente. La mia nuova palestra offre solo box e yoga, e una classe massacrante il mercoledì', che non mi perdo mai.

La cosa più importante e' l'aver prenotate le mia vacanze e mini vacanze per i prossimi mesi dove sarò in: Danimarca, Germania, Grecia e Sardegna!!!

Mi impegno ad aggiornare i miei cari "seguaci" piu' spesso

smack smack

domenica 20 marzo 2011

Il sole

Come vorrei saper scrivere poesie, o saper scrivere in prosa come il mio amico Mauro, per potervi descrivere come si deve cosa ho provato in questi due giorni di pausa.

Con Clairette, siamo state in Gibilterra, in Arabo si chiama Jabal Tareq (la montagna di Tareq), che prende il suo nome da Tariq bin Ziyad, un condottiero Berbero che dette avvio alla conquista della Spagna visigota. La sigla automobilista internazionale di questo territorio e' GBZ, che starebbe per Great Britain Gibraltar, ma il codice GBG e' stato già preso dall'isola di Guernsey. La Zeta ci ha fatto impazzire per tutto il fine settimana, non riuscivamo proprio a venirne a capo.

Ho fatto poche foto, che presto metterò sul blog, ma la cosa più bella di tutto il viaggio (a parte vedere Claire felice di riabbracciare un vecchio amico) e' stato il sole. Ecco vorrei sapere scrivere una poesia, la poesia del sole. Vorrei poter annoverare e descrivere tutti i meriti del sole e della luce.  Il nostro ospite ha un bellissimo appartamento in un palazzo altissimo, che dispone di una bella piscina condominiale. Cosi' appena arrivate, e dopo una birra ed un boccone in riva al mare, mi sono sdraiata a bordo piscina. La temperatura perfetta mi ha permesso di dormire baciata dal sole senza scottarmi.

Sentivo i raggi accarezzarmi la pelle, l'odore del mare (la spiaggia era a pochi metri), il fruscio dell'acqua, il suono dei gabbiani... Il sole e' il mio prozac naturale, infatti ero li sdraiata, stanca dal viaggio iniziato alle 4 del mattino ma con il sorriso stampato sul viso, tutto per via del sole. Questo cerchio giallo in cielo mi ha ricaricato le batterie scariche. Mi ha rigenerato.

Ora sono pronta, per una lunga ed importante settimana.

Grazie sole

giovedì 17 marzo 2011

Gibilterra

La vostra nomade e' in partenza per Gibilterra con la sua amica del cuore Claire!

Si parte all'alba e si torna Domenica. Spero di rilassarmi un po', ma con tutte le cose che ho per la testa ne dubito!

a presto!

sabato 5 marzo 2011

LSE

Ho ricevuto questa mail dalla mia vecchia scuola. Commentero' l'accaduto molto presto.

"Dear Kamleh

It is with great regret that I am writing to inform you, as an alumnus/alumna of LSE, that the LSE Council has accepted the offer of resignation of Sir Howard Davies as Director. This follows an extraordinary meeting of the LSE Council yesterday evening. Sir Howard has, at the behest of the Council, agreed to continue to serve as Director whilst arrangements for succession are resolved.

At the same meeting, Council also resolved to commission an independent external inquiry into the School's relationship with Libya, to be Chaired by Lord Woolf.

For the full announcement please visit:
http://www2.lse.ac.uk/newsAndMedia/news/archives/2011/03/director_steps_down.aspx

Your sincerely

Fiona Kirk, Director of Development and Alumni Relations"

giovedì 3 marzo 2011

E' arrivato!!!!!

Il mio nuovo nipotino. Fabrizio, ti do il benvenuto in questo mondo. Sara' dura, ma avrai due fantastici genitori che ti proteggeranno e ti daranno tanto amore.

Poi ci saranno gli zii e le zie, naturali e non. Tra cui ci sono io, la zia nomade: Kamila-Ha, come mi chiama la tua mamma. Ti racconterò dei miei viaggi e delle mie avventure, cosi chissà se un giorno  diventerai nomade anche tu.

Non vedo l'ora di conoscerti, ci vediamo presto. Dormi bene piccolo cucciolo.

Auguri Elli, Auguri Nico

Con affetto

Nomade

domenica 27 febbraio 2011

Qualcuno...

...ha sentito il mio urlo che credo abbia attraversato la manica?!

Questa si che e' una donna coraggiosa

Mi inchino dinanzi a lei


http://www.youtube.com/watch?v=SgjIgMdsEuk

Mercato delle pulci

stamattina ho fatto un salto veloce veloce al mercato delle pulci vicino a casa (qui chiamato car boot), precisamente all'interno della scuola Princess Mary. Una mia  amica aveva una bancarella dove vende alcuni dei suoi bellissimi vestiti firmati.

Mi sa che ci devo andare più spesso, ho visto che ci sono davvero tante cose, a poco e molto uniche. Sono andata senza una sterlina per evitare qualsiasi tentazione.

Ora sono a casa a lavoricchiare....domenica un po' cosi'....

venerdì 25 febbraio 2011

Abbiamo da preoccuparci...

...come Occidentali ma soprattutto come Italiani.


Ho appena ascoltato il discorso di Gheddafi, e di cazzate questo uomo ne ha dette a palate in passato, e anche questa volta non si e' smentito.


http://www.youtube.com/watch?v=xtIljfKLfjE

Tra le cose che ha detto:
  • Se non mi amate, se il popolo non mi ama, io Moammar AL Qaddai non merito la vita (e senti i boati!).
  • Popolo preparatevi a difendere la Libia, il suo petrolio ed il suo orgoglio (e credetemi, questa e' una vera e propria miccia).
  • Schiacceremo qualsiasi attacco alla Libia.
  • Ce la possiamo fare, questo e' il paese che ha schiacciato "l'impero Italiano" (!)... reagiremo con la rivolta armata, tutti avranno accesso alle armi.
  • Questo e' il paese che ha inginocchiato l'Italia e le ha fatto baciare le mani del figlio di Omar Al Mukhtar, ..., questo paese ha obbligato l'Italia a scusarsi e a pagare
  • Ballate, cantate, divertitevi e preparatevi.
Tanti lo contestano, ma tanti lo adorano ... seguo con interesse quanto accadrà

domenica 20 febbraio 2011

Vola in alto grifone!

Che dire!! ho smesso di seguire la partita dopo il 2 a zero per la Roma. Anzi ho smesso di cliccare il sito di repubblica o il corriere perche' ogni volta che entri nei rispettivi siti, ci sono le bandierine con le partite ed i risultati in alto, e l'occhio (cavolo!!) ci cadeva sempre.


Ma dato che sono a casa a lavorare, e ogni tanto (spesso) necessito di una pausa ho riaperto Repubblica e che vedo?


4-3!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Che dire? Forza Grifone!!!!

martedì 15 febbraio 2011

I pesci grossi e Crazy Heart

Due bellissime canzoni, della prima mi piace in particolare questo pezzo:


"Se avessi le radici sarei un albero
e invece sulla terra posso muovermi
se fossi fatto in serie sarei un numero
e invece sulla terra sono unico
se avessi un'idea fissa sarei lapide
e invece sto vogando sulle rapide
se non cambiassi mai sarei una formula
e invece sono vino sulla tavola"


Crazy Heart
"Sono giornate bellissime dalle mie parti
La mia app è affidabile e dice che durerà tutta la settimana.
Chi l’avrebbe detto che avremmo avuto un pezzo di primavera tra gennaio e febbraio.
Un giorno alla volta,dice crazy heart in quella scena quando esce dal rehab.
Sarà difficile ma se la vivi un giorno alla volta ce la potrai fare.
E se cadi ricominci dal giorno in cui ti rimetti in piedi.
Un giorno alla volta.
E’ un bel modo di prendere la vita.
Un giorno alla volta.
Domani non esiste,è lontanissimo,molto oltre ogni possibile orizzonte.Esiste questo giorno che è appena cominciato o che è nel mezzo o sta per finire.
Un giorno alla volta.
Un passo alla volta.Un respiro alla volta.Un battito di cuore alla volta.

Certe teorie sull’entropia del cosm
Salva adessoo dicono che la fine del mondo avverrà quando sarà finito il disordine e tutti i punti dell’universo avranno la stessa temperatura.

Allora ogni cosa si fermerà e collasserà l’universo.
Ma non avverrà oggi,e anche se dovesse avvenire oggi io sto dando il mio contributo ad alimentare il disordine,la differenza di temperatura.
Quindi è tutto sotto controllo.
Pancia di femmina.
Un giorno alla volta.
Crazy heart.
Cuore matto,matto da legare."

domenica 13 febbraio 2011

Progetti per il futuro?

Sul Giornale c'è una bella intervista ad Ottavio Missoni in occasione del suo 90 compleanno. Una sua risposta in particolare mi e' piaciuta, perché riassume un po' il mio modo di guardare al futuro:

Domanda: Ci si danno degli obbiettivi alla sua età?
Risposta: «Mai dati neanche a vent'anni, ho sempre cercato di risolvere bene la singola giornata. Sette giorni fanno una settimana, quattro settimane diventano un mese e dodici mesi un anno. Se nella vita riesci a mettere insieme una serie di belle giornate, sei a cavallo. Guardi che non è una riflessione matematica, semplicemente non voglio ipotecare il futuro, mi trovo bene così».

Il mio modo di relazionarmi con gli uomini rispecchia questo mio modo di essere. Con un uomo (quando ne avevo uno he he) non mi chied(ev)o mai (e non mi piace che mi venga chiesto): "Saremo insieme fra 20 anni?". Mentre non mi spaventa l'idea di poter guardare indietro e dire "ah che bei 5, 10, 20... anni che abbiamo passato insieme!",  pianificare quei 20 anni da adesso proprio no...

Queste riflessioni sono il frutto del mio ennesimo 'appuntamento' finito male per via di uomini (negli enta e gli anta) che hanno una serie di criteri/progetti/obiettivi/aspettative in testa. Quando ti incontrano si pongono sempre la stessa domanda (spesso ad alta voce(!)): "sarà la donna della mia vita, posso passare il resto della mia vita con lei?" o come dicono in inglese " is she marriage material?"
Dopo un singolo appuntamento traggono le loro conclusioni su di me, esprimono il verdetto e scappano a gambe elevate...

Ma mi io penso: "sette giorni fanno una settimana, quattro settimane diventano un mese e dodici mesi un anno. Se nella vita riesci a mettere insieme una serie di belle giornate, sei a cavallo."

sabato 12 febbraio 2011

Tutti parlano del bunga bunga...


Troverete il testo nelle pagine del Guardian: ma gli ultimi paragrafi sono i migliori!

"We tell Egypt how to run itself. We tell Israel how to run itself. We tell Palestine how to run itself. We tell half the world how to run itself. When did David Cameron or William Hague, or any British politician, last lecture Berlusconi on his blatant failings, given that he is part of the same political realm as the rest of us?
Instead we lap up the gossip, giggle at Italian machismo, joke about the mafia, shrug that "Italy is Italy". We say it cannot be judged by the standards of the rest of Europe, while the means by which Berlusconi survives are Mediterranean exoticism. If I were not paying for it, I might agree. I am paying for it and I do not agree."

domenica 6 febbraio 2011

Una domenica a Londra con mamma

che bella giornata! Cominciata con passeggiata fino a Columbia Street Market, il mercato domenicale dei fiori. Mia mamma non c'era mai stata, ed e' un bellissimo posto dove passare la Domenica: fiori, negozietti Vintage, cibo... Una strada fiorita gremita di persone da tutto il mondo. Cammini e senti parlare l'inglese, l'italiano, il cinese, il giapponese, l'arabo....Nonostante io abbia vissuto a Londra per molti anni, ho scoperto questo mercatino solo un paio di anni fa. Ma questo e' il bello di Londra!

Dopo il giro, e la tarda colazione, abbiamo fatto un salto a Oxford Street per fare un po' di shopping. Che terribile idea, Oxford Street di Domenica!! Ma almeno sono riuscita a far comprare due cosine a mia mamma che non si compra nulla da un bel po'.

Dopo la faticaccia, ci siamo meritate una bottiglia di vino a Gordon's Wine Bar che e' una vera chicca di Londra. Uno di quei posti nascosti che solo i locali conoscono, casa del buon vino e del buon formaggio! Vi consiglio di dare un'occhiata al sito e alle foto. Il bar e' bellissimo, costruito all'interno di una grotta.

Londra e' tutta da scoprire, non finisce mai di stupirmi! Ogni volta che giro per Londra mi rendo conto che non potrei vivere altrove.... ma mai dire mai.... sono e rimango sempre una nomade, no?

giovedì 3 febbraio 2011

La mamma e' sempre la mamma

... e anche stavolta, e' atterrata a Londra carica di doni (salame e company) come i Re Magi per coccolare la sua cucciola di soli 30 anni.

Come sempre avrà un bel po' di lavoro: mettere a posto casa, pulire, viaggio all'IKEA... ma ste mamme non si stancano mai?


Appena mettiamo a posto casa, posto alcune foto.

Buona notte da Londra, domani sarà una giornata impegnativa... ve l'ho detto le ali stanno ricrescendo :)

mercoledì 2 febbraio 2011

Arcore

Alcuni sanno che Grease e' uno dei miei fim preferiti, con uno dei miei attori preferiti Travolta!!! E oggi la mia collega mi gira questo link (che gira in rete da un po')

Assolutamente Geniale!!

domenica 30 gennaio 2011

Ho di nuovo le ali...

Una volta, quando avevo ancora un profilo su facebook scrissi su di me: "Persona ordinaria che vive una vita straordinaria". Credo di essere stata a Bruxelles in quel momento. Mi mamma mi invio' subito una mail per esprimere il suo disappunto. Era, senza usare mezzi termini, incazzata (!) Mi disse che io ero tutto meno che ordinaria (ovvio sono sua figlia....). Forse mi sentivo un po' giù, erano successe cosi' tante cose...

Comunque mia mamma mi ha sempre descritta come un aquila, dicendomi spesso: "le ali le hai ....e sono ali di aquila reale .....quelle che trovi nelle valli del Trentino e a Wadi Rum nel deserto Giordano .....laggiù sotto di te c'è il cormorano norvegese .....lo vedi ..sta tentando di acchiappare un pesce....."

Beh negli ultimi mesi, e' come se mi avessero spezzato le ali, non riuscivo più a volare. Pero' le cose stanno cambiando. Vedo le piume che stanno ricrescendo...

sabato 29 gennaio 2011

Finalmente, di nuovo orgogliosa di essere...

Araba!

Gli Arabi Invisibili d'Egitto, Tunisia, Algeria, Yemen e Giordania stanno diventando più visibili. Sono scesi nelle strade, hanno sete di liberta' e forse di democrazia. Quello che sta accadendo non e' una semplice rivolta ma una vera e propria rivoluzione.

La storia ci insegna, che non sempre le rivoluzioni portano democrazia e libertà. Molti Iraniani che hanno supportato Khumeini nel 79 se ne rendono conto oggi.

Con la speranza che questi eventi portino qualcosa di nuovo, un rinnovo nel mondo Arabo, seguo le notizie commossa. Vedere migliaia di Arabi, la mia gente, per la strada gridare e protestare contro dei regimi che li hanno ammutoliti, repressi ed impoveriti per decenni ... mi rende fiera. Non avrei mai pensato di vedere certe foto sulle testate giornalistiche di tutto il mondo. Ero solo abituata a vedere i Palestinesi, altra mia gente, con in mano le pietre contro i tank Israeliani. Queste nuove immagini, notizie ed eventi mi colgono di sorpresa, una sorpresa che mi riempe di gioia.

Gli Arabi si stanno pian piano svegliando, non scendono più per le strade solo per difendere l'onore di un profeta tirato in gioco da vignette, forse un po azzardate ma nient'altro che vignette. Finalmente si oppongono a dei regimi che hanno calpestato con le loro politiche i valori dettati da quel medesimo profeta.

I prossimi giorni, le prossime settimane saranno decisive. Qualsiasi cosa accada si sta scrivendo un pezzo importante della storia Araba. La bella addormentata si sta svegliando, e io potrò finalmente vantare che come Arabi la nostra storia (arabo-musulmana) non e' più rilegata ai tempi di Ibn Khaldun, Ibn Rushd, Al Razi, Ibn Al-Nafis, Al Zawhari e tanti altri, bensì stiamo scrivendo un nuovo pezzo di storia intrisa di nuovi valori, di resistenza e sete di libertà.

Vi dedico una poesia che imparai a scuola da bambina, e' in Arabo. Nel tradurla perderebbe il suo fascino (sono sempre scettica di poter tradurre una poesia mantenendo il significato e la bellezza delle parole originarie...). Ma la voglio mettere perché senza di essa il post sarebbe incompleto, comunque eccone alcuni versi:
 ***
"Se il popolo vuole la libertà..."
...allora il destino deve piegarsi
l'oscurità deve dissolversi 
e le manette si devono spezzare
e colui che non e' stato abbracciato dalla voglia di vita
si evapora in essa e perisce
(...)
mi ha risposto la terra quando le chiesi 'oh Madre tu odi gli umani?':
 benedico le persone ambiziose e chi ama cavalcare il pericolo 
e maledico chi non tiene il passo con il tempo
e chi si accontenta di vivere la vita di una pietra
l'universo e' vivo e ama la vita
e disprezza i morti, non importa quanto siano grandi e potenti
***

إذا الشعب يوما أراد الحياة
فلا بد أن يستجيب القدر
ولا بد لليل أن ينجلي
ولابد للقيد أن ينكسر
ومن لم يعانقه شوق الحياة
تبخر في جوها واندثر
كذلك قالت لي الكائنات
وحدثني روحها المستتر
ودمدمت الريح بين الفجاج
وفوق الجبال وتحت الشجر:
إذا ما طمحت إلى غاية
ركبت المنى ونسيت الحذر
ومن لا يحب صعود الجبال
يعش ابد الدهر بين الحفر
فعجت بقلبي دماء الشباب
وضجت بصدري رياح أخر
وأطرقت أصغى لقصف الرعود
وعزف الرياح ووقع المطر
وقالت لي الأرض لما سالت:
يا أم هل تكرهين البشر ؟:
أبارك في الناس أهل الطموح
ومن يستلذ ركوب الخطر
وألعن من لا يماشي الزمان
ويقنع بالعيش ، عيش الحجر
هو الكون حي يحب الحياة
ويحتقر الميت مهما كبر
وقال لي الغاب في رقة
محببة مثل خفق الوتر
يجيء الشتاء شتاء الضباب
شتاء الثلوج شتاء المطر
فينطفئ السحر سحر الغصون
وسحر الزهور وسحر الثمر
وسحر السماء الشجي الوديع
وسحر المروج الشهي العطر
وتهوي الغصون وأوراقها
وأزهار عهد حبيب نضر
ويفنى الجميع كحلم بديع
تألق في مهجة واندثر
وتبقى الغصون التي حملت
ذخيرة عمر جميل عبر
معانقة وهي تحت الضباب
وتحت الثلوج وتحت المدر
لطيف الحياة الذي لا يمل
وقلب الربيع الشذي النضر
وحالمة بأغاني الطيور
وعطر الزهور وطعم المطر
***

sabato 22 gennaio 2011

venerdì 21 gennaio 2011

Sono registrata!!

sono ancora io, beh sono a letto con l'influenza, o bloggo o mi sparo :)

cmq, sono tornata all'adorato St. Leonard's hospital (nome del cacchio vero...) per registrarmi, ed e' andato tutto liscio liscio, strano. Anzi torno l'8 per una visita di routine.

Di solito completo i moduli- che ti chiedono le domande piu' assurde sulle malattie piu' assurde- con dei bei NO, invece stavolta ho dovuto mettere dei SI a varie domanda del tipo:

qualcuno della tua famiglia under 60 ha problemi al cuore..ehm
qualcuno della tua famiglia over 60 ha problemi al cuore..ehm ehmmmmm
qualcuno della tua famiglia e' morto d'infarto...eeeeehmmm
qualcuno della tua famiglia ha il diabete (cazzo tutta la famiglia di mio padre e ora ci si mette anche mia madre...)

così mi sa che mi faranno qualche bell'esamino l'8!

Ahhh ho appena visto che hanno messo il mio super fighissimo Team sul sito della società, andate a vedere quanto siamo belli e bravi (cliccate sotto i nomi ;) la mia email e' sbagliata, lunedì la faccio cambiare, ma tanto voi usate la mia personale!

http://www.matrixknowledge.com/insight/team/

Non sputo nel piatto che mangio pero' ragazzi...

per vedere un medico nella Perfida Albione e' stata un'impresa:

ore 13:00 walk in clinic Liverpool Street: sapevo che era una clinica a pagamento, solo che poi scopro, al mio arrivo, che non solo devo scucire 20 sterline per vedere una "infermiera" ma per ogni medicina sono dalle 8 alle 13 sterline. Allora decido piano B

ore 13.30 Ospedale St. Leaonard's dove c'e' la Lawson Clinic, gratuita ma non essendo registrata (devo portare prova di domicilio...) mi mandano in un'altra Walk-in clinic (dove non devi essere registrato) che ovviamente e' in culonia!

ore 14.15 arrivo in culonia, che in realta' non e' la clinica che mi hanno suggerito ma era dalla fermata dell'autobus dove sono scesa. Staff della reception, no comment. Cangne...ma chissenefrega, mi sono munita di un libro e aspetto. dopo 40 minuti mi vede il medico. Gentile, ma dopo la visita, che constata le mie tonsille gonfie mi chiede che cosa voglio fare(!) Ma dico io! chi ca*** e' il medico? Mi fa: Sai, se quasi guarita non hai la febbre, io direi di lasciar passare e se hai una ricaduta ti curiamo ... Vista la mia reazione basita (le ho anche specificato che in 40 giorni mi sono ammalata 3 volte!) ha optato per gli antibiotici.

Ora mi riprendo che sono distrutta da sto viaggio, prendo la prima pasticca e vado a registrarmi al St. Leonard's cosi' la prossima volta vado li dritta (che poi e' a uno sputo da casa....)

Come ho detto nel titolo, non sputo nel piatto dove mangio. Tante cose in questo paese funzionano bene, ma la sanita' pubblica e' una delle cose che funziona meno...

Una nomade malata

Sono a letto da due giorni...Mercoledi' a ora di pranzo dopo la consegna dell'ennesimo bando me ne sono tornata a casa distrutta. Ho di nuovo l'influenza. Il mio povero corpicino (non ridete) e' debolino. Sono a casa con 38 di febbre e due tonsille che sembrano cocomeri...tra poco mi trascino dal medico.... spero mi bombardi di antibiotici perche' non ce la fo piu'...

lunedì 17 gennaio 2011

Pizza und Deutsch

Stasera serata speciale: prima lezione (Erste Lektion) di Tedesco e pizza fai da te.

Ho la testa piena di nozioni (ma non ricordo nulla) e la cucina piena di farina... Con il mio forno del belino la pizza non era un gran che, ma la pizza e' sempre la pizza :)

ora 2 compiti e poi nanna!

Guten nacht!
Google Analytics Alternative