martedì 15 febbraio 2011

I pesci grossi e Crazy Heart

Due bellissime canzoni, della prima mi piace in particolare questo pezzo:


"Se avessi le radici sarei un albero
e invece sulla terra posso muovermi
se fossi fatto in serie sarei un numero
e invece sulla terra sono unico
se avessi un'idea fissa sarei lapide
e invece sto vogando sulle rapide
se non cambiassi mai sarei una formula
e invece sono vino sulla tavola"


Crazy Heart
"Sono giornate bellissime dalle mie parti
La mia app è affidabile e dice che durerà tutta la settimana.
Chi l’avrebbe detto che avremmo avuto un pezzo di primavera tra gennaio e febbraio.
Un giorno alla volta,dice crazy heart in quella scena quando esce dal rehab.
Sarà difficile ma se la vivi un giorno alla volta ce la potrai fare.
E se cadi ricominci dal giorno in cui ti rimetti in piedi.
Un giorno alla volta.
E’ un bel modo di prendere la vita.
Un giorno alla volta.
Domani non esiste,è lontanissimo,molto oltre ogni possibile orizzonte.Esiste questo giorno che è appena cominciato o che è nel mezzo o sta per finire.
Un giorno alla volta.
Un passo alla volta.Un respiro alla volta.Un battito di cuore alla volta.

Certe teorie sull’entropia del cosm
Salva adessoo dicono che la fine del mondo avverrà quando sarà finito il disordine e tutti i punti dell’universo avranno la stessa temperatura.

Allora ogni cosa si fermerà e collasserà l’universo.
Ma non avverrà oggi,e anche se dovesse avvenire oggi io sto dando il mio contributo ad alimentare il disordine,la differenza di temperatura.
Quindi è tutto sotto controllo.
Pancia di femmina.
Un giorno alla volta.
Crazy heart.
Cuore matto,matto da legare."

5 commenti:

  1. si, hai proprio bisogno di un uomo, ed anche con urgenza. quando ne avevi uno certe "seghe mentali" non te le facevi......facevi dell'altro!!!!
    un bacio
    ubuck

    RispondiElimina
  2. ma allora sei vivo!!!

    mi scrivi???

    RispondiElimina
  3. Se fossi capace di vivere un giorno alla volta, ci sto provando, anche se la mia testa è spesso legata al domani, che guarda con speranza ed angoscia.
    Ah, osservazione mooolto frivola: vedo che sei una scorpioncina come me;).Salutoni!

    RispondiElimina
  4. Ciao Silvietta! Sai io ho passato tanti anni a correre (e non facevo atletica): un obiettivo dopo l'altro senza neanche pensare se era quello che volevo. Ero fagocitata dal domani e dal futuro. Sono sempre lungimirante, perche' bisogno esserlo (per 1000 motivi) ma sono piu' consapevole del mio presente. Se ci penso, ci sono anni della mia vita che non so dove sono andati (e ho solo 30 anni!!) perche' ero impegnata a correre a studiare e pensare a 10 anni piu' in la...il mio commento non era solo relativo alle storie sentimentali ma anche alla vita in generale. Ma ti capisco sai? non e' semplice. Solo che si ha 20+, 30+ , 40+ ecc anni solo una volta (sembra una tautologia lo so) e io ho detto basta, voglio (almeno cercare di) godermi l'oggi (diventare un'edonista che insegue il 'benessere' attuale e immediato) se posso.

    baci

    p.s chi lo sente mio zio adesso se legge la mia risposta, ahi ahi ahi...

    RispondiElimina
  5. @A Nomad=Ciao^_^!E fai bene a goderti l'oggi... come diceva il professor Keating?"Cogliete l'attimo ragazzi, rendere straordinaria la vostra vita"
    Baci anche a te e buona serata

    RispondiElimina

Google Analytics Alternative