lunedì 10 settembre 2012

Bruxelles, vecchi e nuovi amici


Venerdi’ dopo il lavoro corro a Kings Cross St. Pancras per prendere l’Eurostar che mi porta a Bruxelles dalle mie donne. In questa occasione la Francesca non c’era che si trovava in Italia in vacanza con la famiglia. L’altra novita’ e’ che c’era anche Meena, una mia collega Americana/Indiana con la quale ho passato l’estate in Grecia. Un suo amico e’ venuto in Europa per un colloquio per un post doc in Svizzera cosi’ si sono incontrati a Bruxelles.  Io non potevo mancare dato che le ho sempre parlato dei miei viaggi Brussellesi!

Arrivata a Bruxelles, mi dirigo a casa di Ori e Nadia che mi accolgono come sempre a braccia aperte! La trovo cristina (una cara amica Spagnola) e Stephanie (una nuova amica Italo-Belga). Dopo due chiacchere, molte risate, e due bicchierini di roba bbuona tutti a nanna.

In tarda mattinata del sabato mi incontro con Meena a Kana e li porto in uno dei miei posti preferiti per il bruch Bruxellese in zona St. Catherine: da La Mere du Nord dove ci aspetta zuppetta di pesce, crocchette di gamberetti, muscoli, e frittura, con bicchiere di bianco. Tutti in piedi, su tavolini sparsi per i giardinetti di fronte. Una giornata splendida, un sole caldo, e tanta bella gente che ti mette di buon umore.

Passiamo il resto della tarda mattinata a girare Bruxelles, per fare scoprire ai miei amici i vicoli nascoti e le piccole gemme di una citta’ che amo molto, che mi ha dato tanto e che ospita ancora alcuni dei mie migliori amici.

Verso le 17, passando per il Sablon, si prende l’ascensore che offre una bella vista sulla citta’. Poi Place de la Chapelle per un mini festival di strada. Non poteva mancare la sosta a la Friterie de la Place de la Chapelle per una porzione di croccanti patatine doppiamente fritte e ricoperte di salse a scelta (io prediligo sempre il classico: La moutarde!).

Poi raggiungiamo le donne: Ori, Nadia, Cristina, e un nuovo arrivo: Esther. Il nome mi diceva qualcosa, e quel fisico statuario non mi era del tutto nuovo. Esther, in fatti e’ una bellissima Italo-Guineana (dalla parte Italiana: un po’ veneta, un po’ Pisana, un po’ Romana: insomma unica!) che ho conosciuto brevemente al matrimonio di Francesca. Si e’ appena trasferita a Bruxelles per un lavoro al Consiglio. E dato che lei sta imparando l’arabo mi sa che ci sentiremo parecchio (lei in fatti mi scrive/parla in Spagnolo e/o francese).

Dopo birretta al pub, molte chiaccere e parecchie risate, tutti al Restobier per cena, nel quarteire Marolles Il ristorante era una tripudio di gusti e sapori. Il posto e’ in fatti famoso per ricette a base di birra, ma non solo. Dopo di che’ tutti di corsa in Place Royal per assistire alla Fête de la BD 2012. Peccato che Nadia abbia preso gli orari sbagliati e quando siamo arrivati, con molta calma vista la pancia piena, lo spettacolo era ormai bello che finito!

Domenica, verso le 12 trenino per Bruges con Meena, Kana ed Esther. Il tempo e’ stato molto generoso per tutto il week end. E come sempre Bruges non delude. Dopo un giro nel mercatino, scorpacciata di muscoli, facciamo un giretto in barca per i canali. Poi sosta in pub per quacosa di rinfrescante, corsa al treno e ultimo giretto per Bruxelles. Decidiamo di passare la serata nel quartiere di St-Géry. Dove prima ci prendiamo due fette di pizza da Mamma Roma, seguite da drink in uno dei bar del quartiere.

Questa mattina alle 6.15 ero in stazione a Midi per prendere il treno che porta me e Meena a Londra. Solo che lei non sie’ mai presentata. Non e’ che e’ stata rapita dalla magica atmosfera di Bruxelles ed ha deciso di rimanere? Ve lo faro’ sapere
Google Analytics Alternative